Base di partenza scientifica

research-picture

L’idea alla base iDoc24 non è stato pensato durante la notte – è il prodotto di anni di sviluppo e di ricerca scientifica. iDoc24 è stata fondata dal Dr. Alexander Borve. Egli è sia un medico e un accademico nel campo della teledermatologia. Dal 2008, ha pubblicato 4 articoli scientifici peer-reviewed che dimostrano il successo di teledermatologia. Si può leggere di più del suo lavoro scientifico presso i seguenti link:

iDoc24 Evolution

Sanità in questo decennio deve affrontare cambiamenti senza precedenti e notevole opportunità di miglioramento. Potere e denaro hanno spostato le mani a causa di cambiamenti politici, come la legge Affordable Healthcare. La nostra popolazione continua a invecchiare come la generazione del baby-boom diventa anziani. Le malattie croniche come il cancro di certo non sono ancora andato via. Allo stesso tempo, la tecnologia è migliorata e ha trovato la sua strada per le tasche di vasti segmenti della società attraverso dispositivi mobili. Lo status quo perturbato ci offre l’occasione ideale per utilizzare la tecnologia per migliorare non solo i risultati del paziente, ma anche l’efficienza del nostro sistema sanitario. Teledermatologia è in prima linea di questa rivoluzione sanitaria digitale del futuro.

L’inizio

La ricerca accademica sull’impatto e l’accuratezza di teledermatologia iniziato nel 2009 quando il Dr. Alessandro Borve ei suoi colleghi hanno condotto uno studio pilota in centri di cure primarie svedesi. Questo studio pilota, guidato da iDoc24 Inc. , ha illustrato la comodità di un app che fornisce servizi di informazione medica attraverso un dispositivo mobile. Individui e / o medici sono stati in grado di scattare una foto di una malattia della pelle, inviare l’immagine in forma anonima a un dermatologo, e ricevere una risposta entro 24 ore per un prezzo abbordabile. 1 Dermatologi fornito all’utente un diagnosi suggerita e un trattamento raccomandato. Questo business to consumer (da B a C) modello poi sviluppato nel First Derm app , che il consumatore può scaricare gratuitamente e in modo anonimo (nessuna registrazione o e-mail necessario) sotto HIPAA. Nel frattempo, il business to business (B to B) il modello si è evoluto nel iDoc24 PRO app , che consente agli operatori sanitari di registrare un account con l’applicazione con la conformità HIPAA.

Utilizzando i Tele-Derma® piattaforma, il primo studio condotto dal Dr. Borve era un piccolo pilota di 51 pazienti di cui da medici di famiglia a dermatologi. Nel 80% dei casi, i medici di famiglia ha voluto un secondo parere per le lesioni sospette di cancro della pelle. Nel 90% di questi casi, il dermatologo ha voluto esaminare ulteriormente le lesioni con un dermoscope . 2

Con il restante 20% di rinvii che non sono stati sospettati di essere (classificati come) il cancro della pelle, il medico di famiglia non ha bisogno di inviare il paziente per una visita dermatologo per ulteriori controlli, ma hanno dato una raccomandazione trattamento della pelle. 2 Tuttavia, sospette lesioni cutanee erano difficili da diagnosticare a causa della bassa risoluzione delle immagini della telecamera del telefono cellulare.

Costruzione di studi: il dermoscope

Uno dei primi studi che hanno confrontato teledermoscopy immagini e le immagini di telefonia mobile è stato fatto dal Dr. Kroemer, un ricercatore appassionato e membro del progetto Medical University di Graz teledermatologia. Questo studio teledermatologia mobili affermato che le immagini teledermoscopy erano superiori quando giustapposti alle immagini mobili standard. 3 In seguito a questo studio, il dermoscope è stato riprogettato come allegato iPhone, e il dottor Borve e il suo team ulteriormente testato la precisione questa tecnologia nel loro studio del 2013, “Mobile teledermoscopy- there is an app for that!” nel complesso, questo studio ha affermato l’accuratezza dei teledermoscopy immagini e ha suggerito che utilizzando l’immagine e l’immagine teledermoscopy cellulare insieme richiede una migliore risposta dermatologico. 4

Ogni studio progressivo permesso Dr. Borve e il suo team di affinare la metodologia di teledermatologia. Il difetto principale nei primi studi era la bassa qualità delle immagini per valutare eventuali lesioni tumorali della pelle, che a sua volta colpito l’esattezza delle decisioni diagnosi e triage. Ciò ha indotto l’innovazione del dermoscope per migliorare la precisione su tutta la linea. Teledermoscopy ha dimostrato un’accuratezza diagnostica molto paragonabile ad un faccia a faccia appuntamento con un dermatologo. 4 Con l’accuratezza diagnostica di essere paragonabile a faccia a faccia visite lesioni sospette di cancro della pelle, teledermoscopy offre al paziente meno tempo in attesa di un opzione di diagnosi e il trattamento suggerito. Meno tempo di attesa trascorso significa meno tempo di cancro può crescere più in profondità nella pelle.

L’ultimo studio del Dr. Borve collega medici di famiglia con dermatologi utilizzando la tecnologia dermoscope con la piattaforma PRO app iDoc24. Questo percorso consente ai professionisti sanitari che non sono esperti in dermatologia per triage loro pazienti con sospetta preoccupazioni di cancro della pelle da un dermatologo. Questo studio di un anno che ha incluso oltre 1500 pazienti, ha trovato che le lesioni tumorali della pelle possono essere passati ad un dermatologo in una accurata, tempestiva. Se usato correttamente, questa tecnologia potrebbe risparmiare diverse settimane nel sottoporre il paziente giusto al momento giusto per la diagnosi e il trattamento finale. Come risultato, il 93% dei pazienti del campione ha avuto un trattamento alla prima visita rispetto al 82% in il metodo di riferimento tradizionale. Oltre il 40% delle visite dermatologiche avrebbe potuto essere evitata utilizzando teledermatologia. 5

Costi e benefici

Per esplorare ulteriormente i benefici di questa tecnologia, un rapporto costo-minimizzazione è in fase di elaborazione per rivelare i risultati preliminari del sistema PRO iDoc24. Telemedicina, e in particolare teledermatologia, può salvare il sistema sanitario diversi milioni di dollari da precisione e tempo in modo efficiente diagnosi e triaging pazienti.

Su scala macroscopica, teledermatologia ha dimostrato una maggiore precisione di rinvii triage rispetto ai deferimenti di carta. Inoltre, questa tecnologia ha la capacità di filtrare i casi che possono essere gestiti fuori dell’ospedale per una frazione del costo. First Derm (un app guidato consumatori) e iDoc24 PRO (un app medico condotto) non sono un sostituto per dermatologi, ma piuttosto uno strumento per acquisire una risposta rapida da un dermatologo.

Si tratta di una tecnologia progettata per lo scopo di collegare i medici con i pazienti per fornire informazioni mediche pertinenti. In media ci sono circa 3 dermatologo per 100.000 persone negli Stati Uniti (fluttuanti con densità di popolazione). 6 Con questa carenza di dermatologi, teledermatologia e teledermoscopy fornisce un monitoraggio selettivo di casi senza precedenti nel nostro sistema sanitario attuale. 70% dei casi First Derm riceve sono stati raccomandati trattamento con over-the-counter farmaci, mentre solo il 30% si consiglia di chiedere una visita faccia-a-faccia. 7 First Derm promuove un un uso più efficiente delle risorse, tempo e denaro per medici e pazienti tramite telemedicina.

Dato che la nostra popolazione vive più a lungo, il nostro sistema sanitario ha bisogno di evolversi per servire più persone in modo più efficiente. Un studio recente stima che 1 su 5 americani si svilupperà il cancro della pelle nel corso della loro vita, dimostrando l’importanza della diagnostica precisione, gestione triage, costi e convenienza. 8 in media, medici di base hanno solo un 50% di esame pre-test stimata e l’accuratezza gestione delle malattie della pelle, mentre teledermoscopists via First Derm sono 90 +% esatto e dermatologo faccia-a-faccia (FTF) sono il 98 +% esatto. 4,9 primo Derm offre un’accuratezza diagnostica paragonabile ad un FTF dermatologo. Inoltre, la tecnologia consente una rapida triaging dei pazienti attraverso la comodità di un telefono cellulare.

Il futuro della tecnologia

In definitiva, iDoc24 è efficiente e conveniente colmare il gap informativo tra dermatologi e pazienti. In poche ore precise raccomandazioni di trattamento e le decisioni di triage sono consegnati ai pazienti. iDoc24 sta offrendo un prodotto di ricerca supportato utilizzando dermatologi accreditati che rispondono rapidamente ai casi anonimi per un prezzo abbordabile. Come la tecnologia si evolve, le caratteristiche di questa applicazione hanno il potenziale per progredire pure. Aggiornamento del dermoscope ulteriormente migliorerà la qualità delle immagini, a sua volta, aumentando la precisione della valutazione del dermatologi. Anche se progressi tecnologici mostra la promessa per il futuro, tutto telemedicina dovrà superare le politiche lento movimento governativi e riluttanza complessiva di cambiamento da parte dei medici e il settore sanitario nel suo complesso. Di fronte alle avversità, iDoc24 si fonde sanitaria e tecnologia per fornire un prodotto efficiente, comodo e conveniente.

Riferimenti

  1. Börve A., and R. Molina-Martinez. “A Pilot Study of a Medical Information Service Using Mobile Phones in Sweden.” Journal of Telemedicine and Telecare 15.8 (2009): 421-22. Web.
  2. Börve A., Holst A., Gente-Lidholm A, Molina-Martinez R., and Paoli J. “Use of the mobile phone multimedia messaging service for teledermatology.” Journal of Telemedicine and Telecare (2012): 18- 292. Web.
  3. Kroemer, S., J. Frühauf, T.m. Campbell, C. Massone, G. Schwantzer, H.p. Soyer, and R. Hofmann-Wellenhof. “Mobile Teledermatology for Skin Tumour Screening: Diagnostic Accuracy of Clinical and Dermoscopic Image Tele-evaluation Using Cellular Phones.” British Journal of Dermatology 164.5 (2011): 973-79. Web.
  4. Börve, A., Terstappen K., Sandberg C., and Paoli J. “Mobile Teledermoscopy—there’s an App for That!” Dermatology Practical & Conceptual 3.2 (2013): n. pag. Web.
  5. Börve A, Dahlén Gyllencreutz J, Terstappen K, Johansson Backman E, Aldenbratt A, Danielsson M, Gillstedt M, Sandberg C, Paoli J. “Smartphone Teledermoscopy Referrals: A Novel Process for Improved Triage of Skin Cancer Patients.” Acta Derm Venereol (2014). Web.
  6. Yoo, J. Y., and D. S. Rigel. “Trends in Dermatology: Geographic Density of US Dermatologists.” Archives of Dermatology 146.7 (2010): 779. Web.
  7. Buhr, Sarah. “An App That Detects STDs In The Privacy Of Your Own Home.” TechCrunch. TechCrunch, 19 June 2014. Web. 10 July 2014.
  8. Robinson, JK. Sun exposure, sun protection, and vitamin D. JAMA 2005; 294:1541-43.
  9. Ramsay, D. L., and A. B. Fox. “The Ability of Primary Care Physicians to Recognize the Common Dermatoses.” Archives of Dermatology 117.10 (1981): 620-22. Web.

Orario di Apertura

Il nostro supporto è disponibile:

Lunedi-Venerdì: 9:00 a 17:00 PST
Fine Settimana: Chiuso

Il supporto è in linea

I nostri uffici

  • Berkeley, USA

    SkyDeck, 2150 Shattuck
  • Stoccolma, Svezia

    Isafjordsgatan 32B, Kista

Office Location

Interessato o Questione?